Fertilizzanti nuovo regolamento Ue

Un nuovo regolamento sui prodotti fertilizzanti è stato adottato dal Consiglio europeo il 21 maggio e entrerà in vigore al più tardi a Luglio 2019. La decisione ha l’obiettivo di armonizzare le regole per introdurre nel mercato fertilizzanti organici e minerali e i biostimolanti e di definire nuovi limiti uniformi in Europa sull’uso dei metalli pesanti, contaminanti e patogeni.
Il regolamento è stato accolto favorevolmente dai produttori, poiché amplia il ventaglio di scelta sull’uso dei prodotti fertilizzanti ed eventuali sostituti, aumentando la competitività della produzione europea. Fino all’approvazione della nuova legislazione, i produttori europei di minerali fertilizzanti erano protetti dalla competizione internazionale attraverso leggi anti-dumping e dazi ai confini, sfavorendo gli agricoltori i cui costi di produzione sono per il 45% determinati dai fertilizzanti minerali.
L’auspicio è che il nuovo regolamento possa contribuire a sostenere gli agricoltori europei a trovare nuove alternative in modo che si possano ridurre i costi di produzione. I prezzi dei fertilizzanti in Europa, infatti, sono molto più alti di quelli di altre regioni del mondo ma gli agricoltori dell’UE e le loro cooperative vendono grano e altri cereali ai prezzi del mercato mondiale. Questa situazione ha creato uno squilibrio che ha un impatto negativo sul reddito degli agricoltori europei.