Enovitis in Friuli Venezia-Giulia: Argo Tractors ancora protagonista con la gamma specialistica

 

Sarà il cuore della Doc Aquileia lo scenario dell’edizione 2022 di Enovitis in campo, ospitato dalla Tenuta Ca’ Bolani di Cervignano del Friuli (UD) i prossimi 23 e 24 giugno. L’evento espositivo e dimostrativo promosso da UIV (Unione Italiana Vini) e giunto alla 16esima edizione, permette ai partecipanti di presentare prodotti, macchinari e servizi per la moderna coltivazione del vigneto. Tra i circa 150 espositori annunciati, vi è grande attesa per Argo Tractors. L’azienda con sede a Fabbrico presenterà il meglio della propria produzione a marchio Landini, McCormick e Valpadana.

Enovitis in campo approda per la prima volta in Friuli, area estremamente interessante in quanto rappresenta un bacino di utenza non solo per il Nord Est italiano, ma anche Croazia, Slovenia, Austria e Ungheria.

“Per Argo Tractors – sottolinea Mario Danieli, Country Manager Italia del gruppo reggiano – si tratta di un appuntamento molto importante e a cui siamo strettamente legati, rinnovando la partecipazione con la migliore espressione della nostra gamma di prodotto. Il suo format, infatti, ci permette di entrare in contatto diretto con clienti e operatori, offrendo loro la possibilità di conoscere da vicino e in azione le potenzialità dei nostri trattori”.

Per il marchio Landini tutti i modelli in esposizione saranno in livrea Blue Icon, proponendosi con nuovi sistemi di emissionamento Stage V, oltre che con il nuovo look in linea con il rinnovato family feeling.

Landini Trekker4, disponibile nelle versioni 4-085, 4-095, 4-105, 4-110 e 4-120, offre potenze che variano da 75hp a 112hp. Grazie a dimensioni ideali, Trekker4 è adatto per lavorazioni nei frutteti (versione F) e in montagna (versione M). Le innovazioni più importanti riguardano la piattaforma, completamente sospesa rispetto al carro e al vano motore, totalmente isolato dal calore e dalle vibrazioni. La visibilità frontale e laterale e l’ergonomia generale sono migliorate grazie al posto guida ottimizzato e alla riprogettazione della consolle dei comandi laterali. La trasmissione da 16 + 8 velocità opera tramite inversore sincronizzato (un plus rispetto alla concorrenza) ed è configurabile con Overdrive, per aumentare la velocità di punta fino a raggiungere i 15 km/h, o, in alternativa, con il Superriduttore, che consente una velocità minima di 300 metri orari. Le cingolature sono disponibili in acciaio o in gomma. I serbatoi, uno posteriore e uno laterale, collegati tra loro, hanno una capacità totale di 85 litri, permettendo la massima autonomia lavorativa.

Il circuito idraulico a pompa doppia, da 28,5 l/min per lo sterzo e da 42 l/min per la gestione dei sollevatori e dei distributori, include 3 distributori idraulici posteriori di base ai quali possono esserne aggiunti altri due opzionali fino ad arrivare ad un totale di 5, con 6 attacchi rapidi anteriori e regolatore di portata in opzione. Il sollevatore posteriore, più performante, è arricchito dell’opzione di controllo Ergonomic Lift System e può raggiungere una capacità di carico massima di 4.500 kg.

Landini REX3 è apprezzato per le dimensioni compatte: passo di 1.950 mm, luce libera da suolo minima 186mm, larghezza esterna da 1.350mm a 1.710mm, altezza minima del volante da terra sulla versione piattaforma 1.256mm. Misure che lo rendono ideale per vigneti, frutteti, orticoltura e per le lavorazioni in serra. È disponibile in versione piattaforma, cabina ribassata “low profile” o con cabina standard. La sua struttura a 4 montanti e le porte incernierate posteriormente garantiscono un facile accesso ed una perfetta visibilità a 360°.

La gamma prevede due modelli con motore Kohler 4 cilindri, 16 valvole da 2,5 litri da 68hp e 75hp, con una coppia massima di 315 Nm ad un regime di appena 1.500 giri al minuto. La gestione rapida e precisa dei giri motore è garantita dal tasto Engine Memo Switch. Il serbatoio gasolio da 50 litri assicura autonomia operativa per l’intera giornata. La trasmissione opera tramite inversore meccanico con comando al volante ed offre, con il Superriduttore, 16 + 16 velocità. Presa di forza a doppia velocità, sollevatore e PDF anteriori, attacchi rapidi sdoppiati anteriormente e supporti per attrezzature ventrali (singole o doppie) e frontali completano la generosa gamma di allestimenti disponibili.

Landini REX4, comprende trattori versatili ed efficienti, disponibili in versione piattaforma nelle declinazioni F, GE, GB e GT, o in versione cabina V, S, F e GT. I modelli 4-080, 4-090, 4-100, 4-110, 4-120 offrono potenze da 75hp a 112hp. I motori Deutz AG a 4 cilindri, da 2,9 litri, Turbo Intercooler ad iniezione elettronica Common Rail, garantiscono ottime prestazioni in termini di riserva di coppia, maggiore reattività e minori consumi. Presente il dispositivo Engine Memo Switch che registra e richiama rapidamente il regime del motore più adatto.

Tra le diverse configurazioni di trasmissione spicca la nuova versione Robo-Shift 48 + 16, con inversore elettro-idraulico e cambio completamente robotizzato delle velocità e delle marce sotto carico HML, controllabile da un ergonomico ed intuitivo joystick multifunzione.

La disponibilità di un telaio dedicato alle applicazioni ventrali e frontali amplifica ulteriormente la versatilità della gamma REX4, che presenta inoltre una cabina a sospensione meccanica e un assale anteriore sospeso – quest’ultimo disponibile anche per la versione piattaforma – soluzioni a tutto vantaggio del comfort operatore.

La facilità di guida viene ulteriormente esaltata dal sistema ADS (Avanced Driving System) abbinabile a sistemi di guida satellitare assistita e a protocolli di telemetria e gestione della flotta.

In casa McCormick tutti i modelli, emissionati Stage V, saranno in versione Red Spirit, rosso metallizzato e cerchi neri. In Friuli riflettori puntati sul nuovo trattore specialistico X4 F, che alla tradizionale potenza e tecnologia unisce versatilità e leggerezza per le manovre in spazi ridotti, ideale per tutte le lavorazioni nei filari stretti di frutteti e vigneti.

McCormick X4F si presenta nella configurazione con trasmissione 48AV + 16RM con inversore elettro-idraulico e con cambio sotto carico delle marce High-Medium-Low.

X4F si caratterizza per l’elevata capacità di trazione, oltre che per una guida confortevole su strada, resa possibile anche grazie alla nuova cabina con sospensione meccanica, all’assale anteriore sospeso e al sistema ADS (Avanced Driving System), che si può connettere a sistemi di guida satellitare assistita e telemetrici.

X4F dispone di circuito idraulico a centro aperto, con una pompa da 30 litri al minuto per lo sterzo e 58 l/min per i servizi. Disponibile anche una terza pompa aggiuntiva da 30 l/min in tandem alla pompa servizi che, sommando i flussi dedicati alle utenze, offre una portata complessiva di 88 l/min dei quali 55 l/min già disponibili a soli 1.500 giri motore, combinata, in questa configurazione, ad una portata maggiorata allo sterzo di 36 l/min.

Per il marchio Valpadana sarà presente la famiglia prodotto 3000 F, gamma di trattori per vigneto e frutteto specializzata in maneggevolezza, versatilità e facilità di utilizzo. Punti di forza ne sono le dimensioni compatte: passo 1950 mm, luce libera da suolo minima 186mm, larghezza esterna da 1350 a 1710mm, altezza minima del volante da terra sulla versione piattaforma 1256mm e peso senza zavorre di 2.200kg. Ideale per l’utilizzo anche in orticoltura, frutteti a tendone e in serra.

Due modelli disponibili con i nuovi motori Kohler emissionati Stage V, a 4 cilindri, da 2,5 litri e potenze da 68 e 75 cavalli, che esprimono generose riserve di coppia rispettivamente del 45% e 32%, con sistema di rigenerazione delle emissioni DOC+DPF installato lateralmente, a vantaggio di compattezza e visibilità. La trasmissione oepra tramite inversore meccanico con comando al volante ed offre, con creeper, 16 velocità in avanti e 16 in retroversa in un intervallo di velocità da 0,4 a 40 km/h. Una delle prerogative del 3000 F è la possibilità d’installare due tipologie di cabina: la Low Profile, ribassata, già Best in Class nella categoria dei trattori specialistici tradizionali, che garantisce il massimo rispetto del fogliame e la massima visibilità in tutte le direzioni, e la nuova cabina Standard, per altissimi livelli di comfort, accesso facilitato all’abitacolo e tutta la tecnologia derivata dalle gamme superiori, il tutto nella larghezza minima di soli 1000mm.

Argo Tractors SpA, multinazionale con sede nel cuore della Motor Valley italiana a Fabbrico (RE), progetta, produce e distribuisce trattori a marchio Landini, McCormick e Valpadana.

Innovazione tecnologica, fattore umano e sostenibilità ambientale guidano l’azione di Argo Tractors rendendolo uno dei principali player mondiali nel comparto della meccanizzazione agricola.

Grazie a processi produttivi verticalizzati viene realizzato internamente il 65% in valore dei componenti dei trattori, mantenendo il made in Italy come asset centrale, ma aprendosi al mercato globale grazie all’ampia gamma di trattori e ricambi capaci di rispondere alle diverse esigenze dei mercati mondiali. 

Argo Tractors conta 5 stabilimenti in Italia, 1.800 dipendenti, 12 filiali commerciali nel mondo, 130 importatori, 2.500 concessionarie ed una capacità produttiva di 22.000 trattori l’anno.

 

Condividi