Rialzi per il mais

Ancora  che, in un rally che dura dalla seconda metà dello scorso dicembre, ha spinto i corsi a livelli che non toccava dal luglio del 2013. Nel dettaglio, il future sul granoturco con scadenza marzo 2021 quotato al Chicago Board of Trade è salito fino a toccare 541,40 centesimi di dollaro per bushel, circa il 30% rispetto ai valori di solo un mese fa.

Il Dipartimento dell’Agricoltura Usa ha di recente ridotto del 4% le stime sul prossimo raccolto, il taglio più ampio dal 1974, complice la minore produzione prevista in Iowa, Minnesota e Illinois. Al contempo è cresciuta su base trimestrale la domanda del 5,5% e l’export verso la Cina.

Dal punto di vista operativo al rialzo i prossimi obiettivi del mais sono individuabili in area 570 centesimi di dollaro per bushel e in seguito sulla soglia tecnica e psicologica posta a quota 600. Mediamente da ipotizzare a quota 500.

 

Condividi