Da Intesa Sanpaolo 100 milioni di euro a sostegno delle imprese agricole in difficoltà a causa della siccità

 Intesa Sanpaolo ha stanziato un plafond di 100 milioni di euro a sostegno delle piccole e medie aziende agricole che stanno subendo i danni causati dalla siccità. La banca vuole così dare un sostegno immediato e dedicato al fine di rispondere nel più breve tempo possibile alla situazione di emergenza venutasi a creare in Italia e in particolar modo nei territori delle regioni Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte e V eneto.

E’ prevista la possibilità di richiedere finanziamenti a breve termine con rimborso in un’unica soluzione (per capitale ed interessi) alla scadenza oppure con rimborsi rateali aventi periodicità regolare, e a medio-lungo termine, finalizzati al risparmio dell’acqua e in generale alla ottimizzazione delle risorse idriche. Sarà possibile attivare queste soluzioni con iter semplificati e veloci al fine di poter accedervi nel minor tempo possibile.

Nel caso in cui lo stato di emergenza si ampliasse ad altre regioni, Intesa Sanpaolo estenderà il proprio sostegno alle aziende interessate.

Intesa Sanpaolo mette a disposizione tutte le proprie filiali sul territorio per fornire prontamente informazioni e assistenza, in particolare attraverso la rete dedicata della Divisione Agribusiness presente nelle aree a maggior vocazione agricola con 250 punti operativi e oltre 1.000 professionisti.

Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo è il maggior gruppo bancario in Italia – punto di riferimento di famiglie, imprese e dell’economia reale – con una significativa presenza internazionale. Il business model distintivo di Intesa Sanpaolo la rende leader a livello europeo nel Wealth Management, Protection & Advisory e ne caratterizza il forte orientamento al digitale e al fintech. Una banca efficiente e resiliente, è capogruppo di fabbriche prodotto nell’asset management e nell’assicurazione. Il forte impegno in ambito ESG prevede, entro il 2025, 115 miliardi di euro di finanziamenti impact, destinati alla comunità e alla transizione verde, e contributi per 500 milioni a supporto delle persone in difficoltà, posizionando Intesa Sanpaolo ai vertici mondiali per impatto sociale. Intesa Sanpaolo ha assunto impegni Net Zero per le proprie emissioni entro il 2030 ed entro il 2050 per i portafogli prestiti e investimenti, l’asset management e l’attività assicurativa. Convinta sostenitrice della cultura italiana, ha sviluppato una rete museale, le Gallerie d’Italia, sede espositiva del patrimonio artistico della banca e di progetti artistici di riconosciuto valore.

Condividi