Barolo & Barbaresco World Opening 2022: si conferma un successo a Los Angeles

 

Il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani ha ospitato con successo la seconda edizione del Barolo & Barbaresco World Opening a Los Angeles lo scorso weekend, il 28 e 29 aprile 2022. Uno sforzo congiunto di oltre 200 produttori che hanno presentato i loro vini a più di 800 partecipanti del settore e più di 500 consumatori ha assicurato la posizione del Barolo & Barbaresco World Opening (BBWO), come la più grande degustazione di vini italiani negli Stati Uniti. Gli eventi includevano un ricevimento di gala a Hollywood al Paramount Pictures Studios, e degustazioni sia per il pubblico che per gli addetti ai lavori e stampa.

Il 28 aprile, i vini Barolo e Barbaresco sono stati presentati a Masters of Wine, critici, sommelier e giornalisti dall’Europa e dagli Stati Uniti. Più tardi quella sera, i risultati complessivi dell’annata sono stati rivelati durante un esclusivo ricevimento di gala a Hollywood al Paramount Pictures Studios: 94.4 per Barolo 2018 e 98.3 per Barbaresco 2019.

Il gala è stato caratterizzato dal presentatore Billy Harris che ha intrattenuto un pubblico di media, commercianti, produttori e ospiti famosi per celebrare la cultura enogastronomica piemontese, dove gli ospiti hanno gustato opzioni direttamente dalla regione delle Langhe.

“La seconda edizione dell’evento è stata un enorme successo e una conferma che gli Stati Uniti sono – e speriamo rimangano – il nostro primo mercato di esportazione”, ha detto Matteo Ascheri, Presidente del Consorzio. “Riuscire a portare più di 200 produttori oltreoceano è un grande risultato, ma soprattutto ci permette di far conoscere la nostra cultura enogastronomica, presentando chi realmente siamo: realtà familiari e tradizione.”

Il 29 aprile, i vini Barolo e Barbaresco sono stati presentati in un Grand Tasting per la stampa, il trade e i consumatori. L’evento di degustazione si è focalizzato inoltre sull’importanza delle numerose MGA (Menzioni Geografiche Aggiuntive), il termine usato per indicare la produzione proveniente da singoli vigneti e l’espressione unica di ogni area di crescita in relazione alla sua specifica località e microclima.

L’evento prevedeva tre seminari educativi, due tenuti dal famoso cartografo italiano, Alessandro Masnaghetti, che si è focalizzato sulle differenze topografiche e le sottili sfumature che si trovano nei vini di ogni MGA. Il terzo seminario, tenuto da Elisabetta Converso – Guideservice Valle d’Aosta, ha presentato all’audience i due prodotti partner che hanno accompagnato Barolo e Barbaresco in questa avventura, Fontina DOP della Valle d’Aosta e Riso di Baraggia biellese e vercellese DOP.

Barolo & Barbaresco World Opening è parte della campagna europea “Top Tales: A piece of Europe on your table”, che ha l’obiettivo di aumentare la notorietà di questi 3 prodotti nel mercato degli Stati Uniti e della Cina.

A proposito di Top Tales: Top Tales è un Progetto sostenuto dall’Unione Europea con l’obiettivo di promuovere la Fontina DOP della Valle d’Aosta, il riso di Baraggia Biellese e Vercellese DOP oltre alle DOCG Barolo e Barbaresco. La campagna di comunicazione europea Top Tales: A piece of Europe on your table è progettato per aumentare la notorietà dei tre prodotti DOP nel mercato statunitense.

A proposito di Consorzio Di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe E Dogliani: Fondato nel 1934, in rappresentanza di 540 produttori di vino di più denominazioni, il Consorzio è impegnato nella gestione, protezione e promozione delle denominazioni vinicole Langhe, Alba e Dogliani. Il Consorzio assicura alta qualità attraverso un insieme di linee guida formali di produzione per l’intero processo di vinificazione, dall’agronomia alla vigilanza del mercato. Il Consorzio continua ad effettuare campionature periodiche dei prodotti vinicoli sul mercato per evitare imbrogli e per proteggere la reputazione e l’autenticità dei vini. Barolo e Barbaresco sono marchi registrati in molti paesi del mondo.

A proposito di Consorzio Tutela Fontina: Il Consorzio Fondato nel 1952, ha l’incarico di proteggere la Fontina DOP, la sua produzione e distribuzione. L’ente rilascia il marchio Fontina DOP su ogni forma di Fontina prodotta secondo le regole del Disciplinare di produzione.

A proposito di Consorzio di Tutela della DOP Riso di Baraggia Biellese e Vercellese: Il Riso di Baraggia ha ottenuto il marchio DOP nel 2007 dopo che l’Unione Europea ha verificato la sua qualità unica e le sue caratteristiche nutrizionali. Oggi, la denominazione copre più di 22.000 ettari di risaie in 28 comuni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il contenuto di questa campagna promozionale rappresenta soltanto le opinioni dell’autore ed è di sua esclusiva responsabilità. La Commissione europea e l’Agenzia esecutiva europea per la ricerca (REA) non accettano alcuna responsabilità riguardo al possibile uso delle informazioni che include.

Condividi