FPT Industrial tra i protagonisti della festa della vendemmia a  Fontanafredda

FPT Industrial è stato tra i protagonisti della Festa della Vendemmia #Renaissance, in programma venerdì 10 e sabato 11 settembre nella splendida cornice della tenuta Fontanafredda a Serralunga d’Alba (CN). A rendere ancora più speciale un evento di per sé già ricco di attrazioni e suggestioni, sarà la prima vendemmia di Barolo a emissioni zero.

I preziosi grappoli del cru Vigna La Rosa, il cui Barolo è entrato nella Top 100 di Wine Spectator, saranno infatti raccolti con l’aiuto del primo trattore cingolato prototipo New Holland TK Methane Power con motore FPT Industrial F28 Natural Gas alimentato a biometano.

Inaugurata a febbraio 2021, la partnership tra FPT Industrial, maggior produttore al mondo di motori a basso impatto ambientale, e Fontanafredda, storica Casa Vinicola fondata nel 1858 dal primo Re d’Italia e che oggi conta 120 ettari di vigneti certificati a biologico, si inserisce nel progetto Rinascimento Verde che vuole dare vita a una viticultura virtuosa e a impatto ambientale zero.

Recentemente premiato come “Motore dell’anno 2020” grazie al proprio approccio modulare e multi-propulsione, il motore FPT Industrial F28 che nella sua configurazione a biometano è al lavoro nella tenuta di Fontanfredda, ha un’impronta ecologica pari a zero, in quanto il biometano che lo alimenta non è di derivazione fossile, ma è ottenuto tramite il processo di digestione anaerobica di residui agricoli.

I partecipanti alla Festa della Vendemmia potranno vedere dal vivo sia il motore FPT Industrial F28 NG a biometano sia il trattore cingolato prototipo da vigneto New Holland TK Methane Power, protagonisti della prima vendemmia di Barolo a emissioni zero, presso lo stand dei brand allestito per l’occasione all’interno della tenuta.

“Siamo molto orgogliosi della partnership con Fontanafredda e di lavorare insieme a questo progetto, che vede come protagonisti elementi di eccellenza del nostro paese: il vino Barolo, costantemente riconosciuto tra i migliori al mondo, e la tecnologia sostenibile e all’avanguardia dei nostri motori Made in Italy”, commenta Carlo Moroni, Head of Communication di FPT Industrial. “In attesa che il primo Barolo Fontanafredda a emissioni zero invecchi in botte – e ci vorranno circa quattro anni – e di poter brindare a questo progetto davvero unico, vorrei sottolineare che i nostri motori a biometano sono disponibili già adesso, pronti a ridurre l’impatto ambientale non solo delle operazioni agricole, ma anche dei trasporti a corto, medio e lungo raggio”.

La partnership triennale fra FPT Industrial e Fontanafredda è sostenuta dal Progetto Tobias della Regione Piemonte con il contributo di New Holland Agriculture e CNH Industrial e le aziende del territorio.

FPT Industrial è un brand di CNH Industrial, dedicato alla progettazione, alla produzione e alla vendita di sistemi di propulsione per veicoli On-Road e Off-Road, applicazioni marine e Power Generation. L’azienda conta oltre 8.000 dipendenti nel mondo, dieci stabilimenti di produzione e sette centri R&S. La rete di vendita di FPT Industrial è composta da 73 concessionari e circa 800 centri assistenza in quasi 100 paesi. Il brand vanta un’ampia offerta di prodotti, che include sei famiglie di motori da 42 CV a 1.006 CV, trasmissioni con una coppia massima da 200 Nm a 500 Nm e assali anteriori e posteriori con un peso lordo sull’assale (GAW) da 2 a 32 tonnellate. FPT Industrial offre la line-up di motori a gas naturale più completa sul mercato per le applicazioni industriali, con potenze da 136 a 460 CV. Questa vasta offerta e la grande attenzione dedicata alle attività R&S rendono FPT Industrial un leader mondiale nel settore dei propulsori industriali.

Fontanafredda, produttori di Barolo e dei grandi vini delle Langhe in Serralunga d’Alba. Nati nel 1858 dalla storia d’amore tra il primo Re d’Italia, Vittorio Emanuele II e Rosa Vercellana, da sempre siamo una comunità unita intorno al rispetto della terra, oggi con 120 ettari di vigneti certificati a BIOLOGICO che fanno da cornice al primo Villaggio Narrante d’Italia.

 

Condividi