Exica cresce e raddoppia. Nel 2022 registra un aumento del fatturato a doppia cifra

Prosegue la crescita per Exica, compagnia di commercio alimentare attiva da più di un secolo e sviluppata nel nord-ovest italiano, che si espande e cambia sede operativa sull’onda di risultati economici positivi. 

L’azienda, specializzata nella produzione e commercializzazione di frutta secca e disidratata, ha rilevato alcuni spazi del CAAT (Centro Agro Alimentare di Torino) recentemente dismessi e precedentemente occupati da un’altra, storica azienda del comparto ortofrutticolo torinese. 

Exica, dopo aver partecipato all’asta fallimentare lo scorso Aprile, ha ottenuto pochi giorni fa l’aggiudicazione degli spazi, nei quali si trasferirà a Settembre 2022. L’operazione permetterà a Exica di aumentare la superficie a propria disposizione e di rendere più omogenei gli spazi espositivi, quasi raddoppiando la capacità di stoccaggio, cosa che porterà ad accrescere l’assortimento dei prodotti venduti, raggiungendo così una fascia di clientela ancora più ampia. Inoltre, in occasione del trasferimento, Exica assorbirà anche alcuni degli ex dipendenti della ditta che occupava in precedenza quegli spazi, dando così nuova linfa all’economia del mercato all’ingrosso della Città.

Con quest’operazione; Exica consolida la sua posizione all’interno del CAAT, Centro Agro Alimentare di Torino,uno dei maggiori centri agroalimentari all’ingrosso di tutta Italia, fondamentale snodo logistico per il comparto ortofrutticolo al suo interno è possibile trovare ortofrutta e prodotti agroalimentari freschi provenienti ogni giorno da commercianti e produttori agricoli italiani e internazionali.

A riprova del periodo positivo di Exica, nel 2022 è previsto un incremento di fatturato del 13,4% rispetto  al 2021, che si era chiuso con 12 milioni di Euro, facendo segnare un 20% in più sull’anno precedente, che era stato positivo per tutto il settore alimentare a causa della pandemia. A differenza della maggior parte degli operatori, Exica è stata in grado di consolidare la crescita nel periodo post pandemia e di incrementarla con percentuali a doppia cifra, qualificandosi sempre di più come uno dei soggetti più dinamici nel settore del settore ortofrutticolo.

“Questo è un altro ottimo risultato ottenuto dalla nostra azienda, a dimostrazione che il CAAT è in piena salute e che al suo interno le aziende propositive crescono e generano ricchezza per tutto l’indotto”, sono le parole di Vittorio Rovetta, AD di Exica da più di 20 anni.

Condividi