Le felicitazioni al nuovo ministro

“Le più vive congratulazioni tutta Confagricoltura a Giorgia Meloni, prima donna a ricoprire il ruolo di presidente del Consiglio. Al neo ministro dell’Agricoltura e sovranità alimentare, Francesco Lollobrigida, i nostri migliori auguri di un proficuo lavoro – dichiara il presidente dell’Organizzazione, Massimiliano Giansanti –. Siamo certi che condividerà con il mondo agricolo il ruolo strategico dell’agricoltura per l’economia del Paese”.

“Ci attendono sfide importanti – conclude Giansanti – e dovremo metterci subito al lavoro per rispondere alle esigenze delle aziende agricole che sono chiamate in questo difficile momento a dare risposte in termini produttivi, alle prese con le insidie dettate dai mercati e dalla situazione geopolitica in atto”.

Auguri di buon lavoro al Ministro dell’Agricoltura e della sovranità alimentare Francesco Lollobrigida e a tutta la squadra Governo presieduta da Giorgia Meloni, prima donna Presidente del Consiglio della storia d’Italia. Questo l’augurio di Cia-Agricoltori Italiani all’annuncio della lista dei Ministri che formano il nuovo esecutivo.

‘’Auspichiamo che il nuovo Governo dia al settore agricolo il giusto peso nella vita del Paese. I gravi problemi economici che stanno investendo l’Italia non risparmiano l’agricoltura anzi, è proprio questo settore –rileva il Presidente Cia, Cristiano Fini– che sta pagando uno dei prezzi più alti, stretto tra gli aumenti delle materie prime e dell’energia e dal contrasto degli aumenti per i consumatori. Se si ferma l’agricoltura si rischia, infatti, di far frenare tutta la filiera agroalimentare del Made in Italy. Occorre, dunque, una politica forte a Bruxelles che contrasti, in primis, l’introduzione di uno strumento inutile e dannoso come il Nutriscore. Nel solco della transizione ecologica Cia chiede, inoltre, che non si penalizzi il solo settore agricolo, come rischia invece di avvenire con la proposta di regolamento Ue sui fitofarmaci, che noi bolliamo come inaccettabile’’.

Cia-Agricoltori Italiani è pronta a collaborare su questi temi e sull’indispensabile difesa delle aeree interne del Paese, che sono bacino di un’agricoltura di qualità e hanno bisogno di risorse e investimenti per non spopolarsi.

 “I migliori auguri di buon lavoro al neoministro dell’ Agricoltura e Sovranità alimentare Francesco Lollobrigida e all’intero Esecutivo guidato da Giorgia Meloni che ha dimostrato grande sensibilità nei confronti  dell’agricoltura con la sua prima uscita pubblica dopo le votazioni in Coldiretti. E’ quanto afferma il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nel ringraziare per l’impegno e la collaborazione il Ministro dell’Agricoltura uscente Stefano Patuanelli e il presidente del Consiglio Mario Draghi.

Apprezziamo tra l’altro – sottolinea Prandini – la scelta di accogliere la nostra proposta di cambio del nome del Dicastero che significa nei fatti un impegno per investire nella crescita del settore, estendere le competenze all’intera filiera agroalimentare, ridurre la dipendenza dall’estero e garantire agli italiani la fornitura di prodotti alimentari nazionali di alta qualità.

“Formuliamo i migliori auguri di buon lavoro al nuovo responsabile del Dicastero dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare Francesco Lollobrigida, al quale diamo sin da ora la nostra piena e totale disponibilità a confrontarci e a collaborare sulle tante sfide che attendono il settore agricolo”. Così il presidente della Copagri Franco Verrascina dopo la nomina del neomimistro delle Politiche Agricole.

“Il nostro augurio di buon lavoro va ovviamente esteso a tutta la squadra di governo della Presidente del Consiglio Giorgia Meloni, prima donna a presiedere il Consiglio dei ministri, con particolare riferimento al ministro della Transizione Ecologica Paolo Zangrillo, al quale ricordiamo che l’agricoltura è il motore propulsivo della tanto decantata conversione green del Paese e a cui diamo la medesima e immediata disponibilità per un confronto”, prosegue il presidente della Copagri.

Condividi