Interpoma 2022, tutto il mondo per la mela

Con oltre 16.000 visitatori da 70 paesi di tutto il mondo, la 12° edizione di Interpoma festeggia il suo ritorno in presenza con un’esplosione di entusiasmo che ha messo d’accordo tutti, dagliespositori aglioperatori, giunti da tutto il mondo per aggiornarsi, confrontarsi e scoprire le ultime novita del settore melicolo.
 Tra la grande attesa, e non ha deluso le aspettative. Interpoma, fiera internazionale biennale dedicata alla mela svoltasi a Fiera Bolzano dal 17 al 19 novembre, e stata un grande successo. Dopo quattro anni dall’ultima edizione in presenza nel 2018. l’entusiasmo di rincontrarsi e stato palpabile fin dal primo giorno ed e stato un sentimento che ha accomunato tutti quelli che hanno preso parte alla manestazione. I numeri 490 espositor., ore 1.000 visitatorI. 800 presenze nele due giornate del Congress e 500 partecipanti agliInterpoma Tours.
Impressionante la presenza estera, con produttori e buver provenienti da tutti i principali Paesi produttori di mele del mondo: dalla Francia, al Giappone, dalla Nuova Zelanda e la Polonia fino agli Stati Uniti, che erano il focus della prima giornata del congresso. Dal punto di vista degli espositori, tutti i player mondiali erano presenti, ma questa 12a edizione verra ricordata anche per lo spessore e l’importanza dei temi trattati. Si inserisce questo contesto anche la seconda edizione di “ipoma”, la rivista ufficiale di Interpoma stampata al 100% su carta mela, che è stata distribuita gratuitamente ai visitatori della fiera e del congresso, e ha offerto interessanti approfondimenti sul mondo dell’industria della mela.

“Gli spazi espositivi erano al completo e gia dalle prime ore di Interpoma avevamo capito che questa 12 edizione sarebbe stata un successo, perché la risposta da parte dei visitatori, anche a livello internazionale, è stata subito forte” – afferma Thomas Mur. Direttore di Fiera Bolzano. “Abbiamo azzeccato i temi caldi del momento. come il problema della manodopera, per cui sono state presentate risposte ad alta tecnologia come I robot per la raccolta automatizzata, e il cambiamento climaticoa cui abbiamo dato rilevanza premiando con l’Interpoma Award le tecnologie più innovative per la gestione dell’acqua nei meleti. Ma la grandissima novita di quest’anno e stato l’Interpoma Variety Garden, un esposizione di 60 varieta esclusive di mele, che ha riscontrato un alto interesse tra  i visitatori.

Sebastian Stocker di Stocker Maschinenbau, azienda altoatesina che sviluppa e produce macchine agricole innovative: “Per noi è stato un vero successo! Ci siamo presentati in fiera con un corporate tutto nuovo. cresciuti come azienda rispetto all’edizione del 2018 e il risultato supera le nostre aspettative del 300%. Il nostro stand è stato pieno di persone tutti e tre i giorni.”

Babriele Bessi di Albox Plastics, azienda Italiana che sviluppa soluzioni per lo stoccaggio agricolo: “Per nol Interpoma e una fiera fondamentale. essendo la mela il nostro core business, Abbiamo ampliato e rinnovato lo stand per comunicare come e cresciuta e cambiata l’azienda e per presentare prodotti nuovi e innovativi. Siamo molto soddisfatti della nostra presenza in fiera, anche perché perché ci ha dato l’opportunità di rincontrare clienti lontani che negli utimi anni erano difficimente raggiungibili”

Condividi