Il Gruppo BCS lancia la nuova gamma di trattori specializzati con motore Stage V

 Il Gruppo BCS è pronto a lanciare sul mercato la nuova gamma di trattori specializzati con motori Stage V e un nuovissimo trattore di media potenza ma con contenuti tecnologici e caratteristiche di gamma alta. 

La presentazione dopo il teaser sviluppato in occasione di EIMA Digital, è stata uno speciale evento digitale  dove dealer italiani ed esteri hanno potuto osservare in anteprima i nuovi modelli che sono stati accolti con grande entusiasmo.

Il reparto R&D del Gruppo BCS ha lavorato alla nuova gamma non limitandosi ad una semplice ri-motorizzazione ma ha colto l’occasione per spingere su una marcata evoluzione tecnologica delle proprie macchine, su una particolare cura del design, del comfort e dell’ergonomia e su upgrade meccanici, idraulici ed elettronici oltre che su un ampliamento degli optional disponibili.

Ne è nata una gamma di trattori iper-specializzati contraddistinta anche da modelli unici nei loro segmenti di mercato quali ad esempio l’isodiametrico della serie 35 che è il solo nella sua categoria ad offrire una versione articolata. Oppure la serie  60 unici nella loro fascia di prezzo ad offrire la reversibilità del posto di guida sia nella versione articolata che in quella a ruote sterzanti. O ancora i top di gamma della serie 85 con sistemi quali il Power Clutch System e lo Smart Brake & Go che sono già conosciuti sulle macchine da campo aperto e che ora è possibile ritrovare anche su macchine da vigneto e frutteto con motore a sbalzo.

Inoltre la nuova serie 70 è stata concepita e realizzata, come da DNA del Gruppo BCS, all’insegna dell’innovazione e dotata di soluzioni avanzate per migliorare ancor di più la manovrabilità grazie al doppio sistema di sterzo Dualsteer®, il comfort di guida con un incremento di passo di 90 mm e con una nuova cabina pressurizzata e omologata in categoria 4 che ne aumenta ulteriormente la sicurezza operativa.

Sulla maggior parte dei modelli vi è inoltre la possibilità del Kit Agricoltura 4.0: composto da una centralina elettronica “made in BCS” con scheda Sim, antenna Gps, tool per l’accesso ad un portale web, il sistema 4.0 permette alla migliore componentistica hardware e software di interfacciarsi con la tecnologia già installata sui trattori BCS, Ferrari, Pasquali, offrendo una soluzione perfettamente integrata sui mezzi e pienamente conforme ai requisiti per l’accesso al beneficio fiscale del 50% previsto dal credito di imposta.

Design, comfort e tecnologia sono stati i punti cardine che hanno guidato le nuove gamme di trattori specializzati  dove il motore stage V non è solo un’omologazione , ma diventa l’occasione per migliorare ancora di più il concetto stesso di prestazioni ed ergonomia per ciascun modello.  Ogni dettaglio è stato accuratamente progettato per accompagnare i nostri clienti verso le nuove sfide del futuro con la lungimiranza che storicamente contraddistingue il Gruppo BCS.

 

Gruppo BCS

Nata nel 1943 da una semplice intuizione di Luigi Castoldi, il suo geniale fondatore, BCS S.p.A. è oggi una multinazionale leader nel settore della meccanizzazione. Progetta e costruisce macchine agricole e per la manutenzione del verde (marchi BCS, Ferrari, Pasquali e Ma.Tra.) e macchine per la produzione di energia elettrica autonoma e per la saldatura mobile (marchio Mosa). BCS S.p.A. può contare su tre stabilimenti di produzione in Italia (Abbiategrasso, Luzzara e Cusago) certificati ISO 9001 e una presenza in tutti i continenti con distributori e filiali commerciali.

 

Condividi