H2orto, 100% bontà sostenibile

H2Orto – Bontà sostenibile è la gamma di pomodori e altri ortaggi di alta qualità di Fri-El Green House, la società nata nel 2015 a Ostellato (FE) dal gruppo Fri-El, uno dei principali produttori italiani di energia elettrica da fonti rinnovabili (eolica, biomassa e biogas) con sede a Roma.

Attraverso Fri-El Green House, il gruppo ha investito nella realizzazione di 31,1 ettari di serre in ferro-vetro ipertecnologiche che vengono in parte riscaldate con l’acqua calda prodotta dalle centrali biogas adiacenti. In questo modo si recupera energia preziosa, dando vita ad un ciclo virtuoso che rispetta i principi dell’economia circolare e che fa bene all’ambiente e ai prodotti agricoli che vengono coltivati. Le centrali a biogas, in particolare, vengono alimentate con sottoprodotti di origine agricola che, al termine del loro ciclo di impiego, vengono trasformati in concimi per il settore agricolo. Le serre sono inoltre illuminate con luci LED, necessarie alla produzione invernale, che garantiscono un’abbondanza di luce nello spettro di quella utilizzabile dalle piante miscelando, secondo rigorosi studi scientifici in collaborazione con i ricercatori, la componente blue e rossa in diverse lunghezze d’onda. Si evitano così gli sprechi, mantenendo dei consumi di energia ridotti e massimizzando la qualità, in termini di gusto e di produzione di antiossidanti e vitamine, e la quantità di prodotti coltivati.

H2Orto – Bontà sostenibile è al 100% italiana e produce 365 giorni l’anno pomodoro a grappolo, pomodoro cocktail e pomodoro ciliegino, ma anche peperoni e cetrioli, secondo il metodo di coltivazione idroponica. La coltivazione avviene fuori suolo, con l’utilizzo di lana di roccia e fibra di cocco, e questo ottimizza il numero di piante che riescono a crescere in un metro quadrato e il raccolto in termini di produzione. Il tutto avviene in un ciclo chiuso, gestito attraverso un software di ultima generazione, che controlla il clima, l’irrigazione e l’umidità delle serre. In questo modo si riesce a ottenere un consumo idrico e di suolo del 70% inferiore alle colture convenzionali, con una conseguente riduzione dell’impatto ambientale, una capacità produttiva ottimizzata e zero composti immessi direttamente nel terreno e nelle falde acquifere. Le serre idroponiche di Fri-El Green House sono infatti dotate di sofisticati impianti di irrigazione che assicurano alle piante il giusto quantitativo di acqua. L’acqua di drenaggio, cioè quella in eccesso, viene recuperata, filtrata e immessa nuovamente nell’impianto, mentre quella piovana viene raccolta e utilizzata per l’irrigazione.

I pomodori H2Orto sono inoltre coltivati utilizzando i metodi della lotta integrata, senza l’uso di diserbanti né di glifosati, ma attraverso gli “insetti utili” per tenere sotto controllo gli insetti infestanti: sono quindi naturali e sostenibili e hanno ottenuto l’importante certificazione Nichel Free. Grazie alla coltivazione nelle serre, i pomodori H2orto sono sempre disponibili sul mercato. Un insieme di caratteristiche che rende l’azienda un caso unico, attualmente, in Italia e le permette di garantire ai propri rivenditori una continuità nelle forniture senza perdere di vista la qualità e la sostenibilità dei prodotti. I pomodori di H2Orto infatti distribuiti in tutta Italia, Austria e Germania presso le principali catene della grande distribuzione, con prodotto sia sfuso che confezionato, a brand H2Orto e anche PL.

Il marchio H2Orto contraddistingue un’azienda giovane e impegnata per coltivare il sogno di un futuro più buono e sostenibile. Con oltre 380  collaboratori motivati, di cui il 41% donne e con un’età media di 34 anni, la società valorizza l’economia locale sostenendo l’occupazione nei territori nei quali investe e opera.

L’innovazione è al centro delle strategie di sviluppo aziendale: questo per H2Orto rappresenta un modo intelligente di produrre, amico dell’ambiente e quindi degli esseri umani. Il marchio ha inoltre ottenuto diverse certificazioni di qualità e sostenibilità: Water Footprint, che garantisce la conformità allo standard ISO 14046, contribuendo a ridurre l’impatto idrico ambientale; Climate Change, che indica la conformità agli standard ISO 14040 e 14044, contribuendo alla riduzione dell’impatto che i prodotti hanno sul riscaldamento globale; Friends of the Earth; IFS Food; Global G.A.P. e HACCP certified.

H2Orto ha scelto di utilizzare unicamente packaging sostenibile e riciclabile per tutti i propri prodotti: dal cartone ondulato ai vassoi e confezioni in r-PET (PET riciclato), ogni soluzione rientra nelle strategie di riduzione di impatto ambientale e adesione al modello dell’economia circolare. 

 

 

 

Condividi