Aquafarm 2023: risorse energetiche e idriche sono tra i temi principali della nuova edizione

 

La sesta edizione di AquaFarm, la fiera di riferimento nel Mediterraneo e nel Sud-Europa per l’acquacoltura, la molluschicoltura e la pesca sostenibile organizzata da Pordenone Fiere con la collaborazione di API e AMA che si terrà il 15 e 16 febbraio 2023. La manifestazione riunisce l’intera filiera produttiva e commerciale del settore dell’acquacoltura: l’allevamento di pesci e molluschi è oggi, secondo la FAO, una delle attività di produzione alimentare a maggiore valenza strategica a livello mondiale, una delle pochissime in grado di garantire cibo sano e nutriente alla crescente popolazione globale senza pesare sugli ecosistemi.

La parte espositiva sarà affiancata da un ricco programma di conferenze ed incontri dedicati alle tematiche più di rilievo nell’ambito della ricerca e dell’innovazione. Tra i temi affrontati due grandi sfide: il climate change e la conseguente scarsità idrica e la questione energetica. Al programma di convegni si aggiungono eventi speciali e workshop organizzati da alcuni dei maggior programmi di ricerca finanziata a livello europeo, con protagonisti istituzioni, università e aziende italiane e internazionali.

“AquaFarm ha già dato prova con la scorsa edizione, visitata da oltre 2.000 professionisti provenienti da 40 Paesi, di avere superato lo shock pandemico”, afferma Renato Pujatti, Presidente di Pordenone Fiere. “La prossima edizione segna l’inizio di una fase nuova, in un’epoca forse ancora più incerta, ma consapevole di fare da palcoscenico per un settore cruciale per il futuro a breve, medio e lungo termine del pianeta.”

             

Condividi