Nasce il primo impianto per biometano liquefatto

E’ nato a Candiolo, in provincia di Torino il primo impianto agricolo per la produzione di biometano liquefatto e anidride carbonica biogenica: Adm ha infatti rilasciato la licenza fiscale di esercizio alla Cooperativa Agricola Speranza, pluripremiata realtà piemontese sia a livello nazionale che europeo con forte attenzione verso l’ambiente e che in questo impianto produce BioGNL (Gas naturale biologico liquefatto) ceduto esclusivamente per uso autotrazione. I funzionari Adm hanno effettuato una verifica tecnica sia sugli impianti per la produzione di biogas che su quelli per la raffinazione dello stesso.

Sono stati, inoltre, sottoposti a verifica gli impianti di produzione di energia elettrica e termica prodotta dall’impianto di cogenerazione e fotovoltaico impiegati per la produzione del biometano. 
La Cooperativa Speranza oltre a produrre carni e latte grazie all’allevamento di bovini, da anni è nel campo dell’energia sostenibile.

Con il recupero di materia sotto forma di biometano e compost, il rifiuto organico viene trasformato in risorsa e immesso nuovamente nel ciclo produttivo attraverso l’utilizzo delle migliori tecnologie disponibili. 
Il biometano è una fonte di energia rinnovabile, che permette di realizzare un trasporto carbon free in quanto può essere utilizzato per alimentare i motori delle auto e dei veicoli commerciali, permettendo di arrivare ad un abbattimento drastico delle sostanze inquinanti e allo stesso tempo di sfruttare le reti gas esistenti. Si ottiene dalla purificazione di biogas ricavato dalla digestione anaerobica (degradazione della sostanza organica in assenza di ossigeno) di biomasse vegetali e animali (sottoprodotti agricoli e deiezioni animali). 
Sono 50 i mezzi pesanti al servizio della grande distribuzione, alimentati con il biocarburante avanzato.
   

Condividi