Mercato nazionale dei suini

 In settembre i prezzi dei suini da macello sono ulteriormente cresciuti rispetto al mese precedente, toccando così nuovi livelli record. In aumento anche le quotazioni dei suini da allevamento, mentre le scrofe da macello non sono state quotate.

Crefis  informa che il prezzo medio mensile dei suini da macello destinati al circuito tutelato è stato pari a 2,017 euro/kg per gli animali di peso 160-176 kg, con un incremento del +4,2% rispetto al mese precedente; per quelli di peso 144-152 kg e 152-160 kg le quotazioni sono state pari rispettivamente a 1,927 euro/kg ed a 1,957 euro/kg, valori in crescita rispettivamente del +4,4% e +4,3%. Positive le variazioni tendenziali, con valori attorno al +26%.

 Nell’ultimo mese un incremento è stato osservato anche per i prezzi dei suini da macello destinati al circuito non tutelato, con il dato medio mensile degli ani- mali di peso 160-176 kg pari a 1,882 euro/kg (+3,9% su base mensile), mentre per quelli di peso 90-115 kg il valore è stato di 1,732 euro/kg (+4,3%). Anche in questo caso, le variazioni tendenziali sono rimaste positive per tutte le tipologie di peso considerate, con valori superiori al +26%.

Si segnala, inoltre, che nella terza settimana del mese le quotazioni sono state definite dal Comitato dei Garanti.

Per quanto riguarda i suini da allevamento, invece, il prezzo medio mensile di settembre degli animali di 7 kg è stato confermato pari a 52,700 euro/capo, mentre un incremento ha interessato le quotazioni degli animali di 30 e 40 kg che hanno raggiunto valori di 3,203 euro/kg (+1,5% rispetto ad agosto) e di 2,768 euro/kg (+2,2%). Le variazioni tendenziali sono risultate positive per tutte e tre le tipologie di peso: +33,7% per gli animali di 7 kg, +30,2% per i 30 kg e +33,3% per i 40 kg.

Nella prima settimana del mese i prezzi della CUN sono stati definiti dal Comitato dei Garanti.
In settembre le continue tensioni che già da tempo si verificano durante le riunioni della CUN scrofe da macello hanno portato alla mancata formulazione dei prezzi delle scrofe lungo tutto l’ar- co del mese. In particolare, l’assenza dei Commissari di parte venditrice ha causa- to contrasti e tensioni anche della controparte, che ha poi deciso di non proseguire i lavori della Commissione

Condividi