Il Consiglio di Amministrazione di Emak approva il bilancio

Il Consiglio di Amministrazione di Emak S.p.A. (MTA, STAR), società a capo di uno dei maggiori gruppi a livello globale nei settori dell’outdoor power equipment, delle pompe e del water jetting, e dei relativi componenti ed accessori, ha approvato il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2020.

Il Gruppo Emak ha realizzato ricavi consolidati pari a € 469,8 milioni, rispetto a € 434 milioni dello scorso esercizio, in aumento dell’8,3%. L’incremento deriva dalla crescita organica per il 9,6%, dalla variazione dell’area di consolidamento per l’1%, mentre è penalizzato dall’effetto dei cambi di traduzione per il 2,3%.

L’EBITDA adjusted  dell’esercizio ha raggiunto il valore di € 56,3 milioni (12% dei ricavi), rispetto a € 46,9 milioni (10,8% dei ricavi) del 2019. Il risultato ha beneficiato dell’aumento dei volumi di vendita, dell’effetto mix, del contenimento dei costi commerciali e, in parte, della variazione di area di consolidamento.

L’EBIT è stato pari a € 32,9 milioni, contro il dato di € 22 milioni dello scorso esercizio che includeva svalutazioni per un ammontare di € 2,1 milioni.

Il risultato netto dell’esercizio 2020 è pari a € 19,6 milioni, contro € 13,1 milioni del 2019. Il tax rate dell’esercizio è pari al 14% rispetto al 30,5% dell’esercizio precedente, per effetto di alcuni benefici fiscali derivanti dall’applicazione delle disposizioni previste nel Dl. 104/2020 (riallineamenti, rivalutazioni) e dall’agevolazione “Patent Box” a seguito del processo di ruling con l’Agenzia delle Entrate.

L’autofinanziamento gestionale (*) è pari a € 44,4 milioni, rispetto a € 37,2 milioni del 2019.

Gli investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali effettuati nel corso dell’esercizio 2020 ammontano a complessivi € 17,2milioni rispetto a € 18,5 milioni nell’esercizio precedente.

Il patrimonio netto complessivo al 31 dicembre 2020 è stato pari a € 222,3 milioni contro € 211,5 milioni al 31 dicembre 2019.

La posizione finanziaria netta passiva si attesta a € 126,5 milioni rispetto a € 146,9 milioni al 31 dicembre 2019. Il dato 2020 include € 28,9 milioni derivanti dall’applicazione del principio contabile IFRS 16 e € 11,8 milioni relativi alla variazione dell’area di consolidamento (inclusi debiti finanziari per l’acquisto delle residue quote di partecipazione di minoranza) a seguito delle acquisizioni delle società Markusson e Agres.

Il risultato molto positivo dell’esercizio 2020 conferma la validità della strategia del Gruppo. Un ulteriore sostegno alla crescita è arrivato dal cambiamento delle abitudini dei consumatori con una maggior propensione per le attività outdoor e per gli acquisti attraverso il canale online; tendenza questa che si consoliderà nel corso dell’esercizio corrente.

Il 2021 si è aperto con una raccolta ordini significativamente più consistente rispetto all’inizio dello scorso esercizio, testimoniata dalla crescita del fatturato nei primi due mesi nell’intorno del 25% rispetto all’anno scorso. Il basso livello di scorte di prodotti per il giardinaggio e il cleaning presso i rivenditori, la domanda di prodotti per l’agricoltura sostenuta dall’andamento favorevole del prezzo delle commodities agricole e dagli stimoli dei sussidi governativi e l’elevata richiesta di prodotti per il cleaning e la sanificazione lasciano prevedere un andamento positivo per i prossimi mesi.

Le previsioni sono concordi sul fatto che anche il 2021 sarà impattato dalla pandemia e che solo un efficace piano di vaccinazione potrà gradualmente migliorare la situazione. Tuttavia, in considerazione della buona partenza dell’anno, il Gruppo prevede di realizzare un fatturato in crescita rispetto all’esercizio precedente.

Il Gruppo continua a monitorare la situazione, prestando attenzione a salvaguardare la salute e sicurezza dei propri collaboratori, mettendo in campo tutti gli sforzi necessari, unitamente ai suoi fornitori, per servire al meglio i propri clienti, consapevole della complessità del momento. Allo stesso tempo, rimane inalterato l’impegno in un percorso di miglioramento continuo nel perseguire uno sviluppo sostenibile a favore di tutti gli stakeholder.

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di proporre all’Assemblea degli Azionisti, convocata per il prossimo 29 aprile 2021, la distribuzione di un dividendo pari a 0,045 euro per azione (cedola n. 23) al lordo delle eventuali ritenute di legge. Il dividendo, se approvato, andrà in pagamento il 9 giugno 2021, con data stacco 7 giugno, e record date 8 giugno

 

Donazione a favore della Fondazione Grade Onlus a sostegno dell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia

Anche nel 2021 il Gruppo ha rinnovato il proprio impegno nei confronti della comunità in cui opera, replicando la donazione di 100 mila euro effettuata nel 2020 a favore della Fondazione Grade Onlus di Reggio Emilia, che da 30 anni sostiene l’attività ospedaliera del Reparto di Ematologia dell’AUSL – IRCCS Cancer Center di Reggio Emilia, finanziando progetti di ricerca e assistenza per pazienti affetti da malattie onco-ematologiche.

 

(*) Indicatori alternativi di performance

 

Di seguito sono forniti i criteri utilizzati per la costruzione dei principali indicatori di performance che il management ritiene utili al fine del monitoraggio dell’andamento del Gruppo.

 

  • EBITDA: è calcolato sommando le voci “Risultato Operativo” e “Svalutazioni e ammortamenti”.
  • EBITDA adjusted (Ebitda prima degli oneri e dei ricavi non ordinari), si ottiene depurando l’EBITDA dagli oneri e proventi per contenziosi, spese correlate ad operazione M&A e oneri di riorganizzazione dell’organico e ristrutturazioni.
  • Autofinanziamento gestionale: è calcolato sommando le voci “Utile Netto” e “Svalutazioni ed ammortamenti”, al netto di plus/minus valenze da realizzo delle partecipazioni consolidate al PN.

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Aimone Burani, dichiara ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

Il Gruppo Emak sviluppa, produce e distribuisce un’ampia gamma di prodotti in tre aree di business: (i) outdoor power equipment, che comprende prodotti destinati al giardinaggio, all’attività forestale e all’agricoltura quali decespugliatori, rasaerba, trattorini, motoseghe, motozappe e motocoltivatori;  (ii) pompe e high pressure water jetting, di cui fan parte pompe a membrana destinate al settore agricolo (irrorazione e diserbo), pompe a pistoni ad alta e ad altissima pressione per il comparto industriale, idropulitrici professionali, unità idrodinamiche e macchine per l’urban cleaninig; (iii) componenti ed accessori per i suddetti settori, i più rappresentativi dei quali sono filo e testine per decespugliatori, accessori per motoseghe (ad es. affilatrici), pistole, valvole ed ugelli per idropulitrici e per applicazioni agricole, precision farming (sensori e computer).

 

 

 

Sintesi dei dati consolidati suddivisi per settore operativo

 

 

 

Gruppo Emak – Conto economico consolidato e prospetto del conto economico complessivo

 

 

 

Gruppo Emak – Prospetto della situazione patrimoniale e finanziaria consolidata

 

 

 

Gruppo Emak – Rendiconto finanziario

 

 

 

Gruppo Emak – Posizione finanziaria netta consolidata

 

 

 

Emak S.p.A. – Conto economico e prospetto del conto economico complessivo

 

 

 

Emak S.p.A. – Prospetto della situazione patrimoniale e finanziaria

 

 

 

Emak S.p.A. – Rendiconto finanziario

 

Condividi