Europarlamentari all’EIMA: una politica per le colture specializzate.

 

Una delegazione composta da 10 parlamentari ha visitato l’esposizione della meccanica agricola. Una conferenza, un tour guidato e una tavola rotonda il programma di un evento che ha messo in evidenza il ruolo delle colture ortofrutticole, sempre più importanti per il mercato e per la redditività del settore primario.

L’Unione europea considera l’agricoltura di precisione un obiettivo imprescindibile per superare le difficoltà create da cambiamento climatico e aumento della popolazione mondiale. Lo ha ribadito il presidente della Commissione per l’agricoltura e lo sviluppo rurale del Parlamento europeo, Norbert Lins, in visita all’Eima di Bologna insieme ad altri 10europarlamentari.

“Sono rimasto impressionato – ha detto a conclusione del giro tra i padiglioni della fiera – dal livello tecnologico di questi macchinari. Abbiamo visto attrezzature molto specializzate e che addirittura utilizzano l’intelligenza artificiale. Colpisce la quantità e la qualità delle novità esposte”.

Prima del giro tra i padiglioni, la delegazione di parlamentari aveva partecipato a un workshop tenuto da Domenico Pessina, ordinario di Meccanica agraria all’Università di Milano sulla “Evoluzione della meccanizzazione per le colture specializzate”. Ovvero, le produzioni ortofrutticole la cui domanda sta crescendo nel mondo per una progressiva evoluzione delle abitudini alimentari che danno sempre più spazio a prodotti freschi e, al tempo stesso, vedono ridurre la presenza di cereali e altri prodotti provenienti da colture estensive. Al termine della visita in fiera, il presidente di Federunacoma, Alessandro Malavolti e il presidente della Commissione agricoltura Lins hanno dato vita a un breve dibattito aperto al pubblico. All’incontro ha partecipato in collegamento Antoine Hoxha, direttore tecnico di Fertilizers Europe, associazione dei produttori di fertilizzanti, il quale ha ricordato come il prezzo del gas, tuttora la fonte energetica principale anche per l’industria del suo settore, ha fatto salire i costi in maniera imprevista.

“Bisogna assolutamente cambiare il modo di produrre e di usare i fertilizzanti – ha detto Hoxha – per affrontare questa crisi che ci ha colto di sorpresa, ma anche perché dobbiamo comunque accelerare il processo verso la sostenibilità. La strada da seguire è quella già individuata e nota come strategia Farm to Fork“.

Tirando le somme della visita, Malavolti ha chiesto a Lins cosa pensa si possa fare per sostenere una svolta essenziale per l’economia delle imprese agricole: “È chiaro ormai a tutti che le nuove tecnologie sono essenziali non solo per l’ambiente ma proprio per l’economia dell’impresa agricola – ha detto il presidente dei costruttori – e che convertirsi alle colture specializzate, quelle a più alto valore aggiunto, richiede investimenti in attrezzature molto sofisticate per rimanere competitivi sul mercato. Ma è altrettanto chiaro che queste attrezzature hanno un costo maggiore di quelle tradizionali”.

La risposta del presidente della Commissione Agricoltura Ue è stata rassicurante: “La politica agricola che entrerà in vigore tra qualche settimana vuole dare gli strumenti per realizzare questi obiettivi – ha detto – ma si tratta anche di un cambiamento culturale. In molte aree dell’Unione, a cominciare dal mio Paese (la Germania ndr.) le aziende agricole continuano a investire sulle colture estensive, dal grano alle patate, e fanno fatica a comprendere i vantaggi dell’ortofrutta in un mercato che sta cambiando velocemente”.

Delegazione degli Europarlamentari presenti ad EIMA

 MAZALY AGUILAR – Vice Presidente Commissione AGRI (Agricoltura)

             PAOLO DE CASTRO – Membro Commissione AGRI (Agricoltura)

             CAMILLA LAURETI – Membro Commissione AGRI (Agricoltura)

             MARIA GRAPINI – Vice Presidente Commissione IMCO (Mercato Interno)

             ALESSANDRA BASSO – Membro Commissione IMCO (Mercato Interno)

             PATRIZIA TOIA – Vice Presidente Commissione ITRE (Industria)

             NICOLA DANTI – Membro Commissione ITRE (Industria)

             PIETRO FIOCCHI – Membro Commissione ENVI (Ambiente)

             MATTEO BORSANI – Direttore Confindustria Bruxelles

             FILIPPO POZZI – ID Group – Production and Internal Market Policies

 

 

Bologna, 12 novembre 2022

Condividi