Aquafarm, Novelfarm e Algaefarm 2022: alla Fiera di Pordenone il futuro sostenibile dell’alimentazione

Il 25 e 26 maggio 2022 ritornano alla Fiera di Pordenone AquaFarm, NovelFarm e il nuovo settore AlgaeFarm, manifestazioni internazionali che faranno il punto sullo stato dell’arte e sulle prospettive future delle produzioni alimentari, con focus sull’allevamento di specie acquatiche, coltivazione di alghe, colture in ambiente controllato e vertical farming. Due giornate dedicate a tecnologia, innovazione, processi e prodotti focalizzati sulle esigenze di un mondo in costante evoluzione, che richiede sempre maggiore attenzione ad aspetti quali sostenibilità ambientale e resa delle coltivazioni o allevamenti. L’evento avrà un epilogo il 27 maggio, “Special Conference Day”, una giornata interamente dedicata a due conferenze di caratura internazionale, tra cui spicca il seminario IYAFA 2022 (Year of Artisanal Fisheries and Aquaculture 2022). L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 2022 Anno Internazionale della Pesca Artigianale e dell’Acquacoltura e AquaFarm, in qualità di supporter dell’evento, avrà l’onore di ospitare questo importante seminario con la partecipazione di MIPAAF (Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali), FAO (Food and Agriculture Organization of the United Nations), GFCM (General Fisheries Commission for the Mediterranean) e API (Associazione Piscicoltori Italiani). Saranno presenti delegazioni da diversi paesi dell’area del Mediterraneo come Libia, Tunisia, Albania, Turchia.

Tre manifestazioni complementari in un unico evento: un appuntamento molto atteso dagli operatori con percorsi espositivi dove sono presenti le principali realtà a livello internazionale e un’agenda di conferenze molto importante, curata dallo Studio Comelli di Milano a cui è affidata anche la comunicazione della manifestazione, che vede momenti di confronto, formazione e approfondimento con l’intervento di relatori provenienti da tutto il mondo. Proprio per l’approfondimento degli argomenti trattati e per il livello delle presenze l’evento è supportato anche da importanti collaborazioni: main sponsor è il Gruppo Del Pesce, mentre partner sono API (Associazione Piscicoltori Italiani) e AMA (Associazione Mediterranea Acquacoltori), le due associazioni italiane di riferimento del settore acquacoltura per Aquafarm, e Vertical Farm Italia per NovelFarm. Collaborano alle manifestazioni anche Camera di Commercio di Pordenone e Udine e ITA ICE (Italia Trade Agency), Electrolux è partner tecnico. Gli eventi sono organizzati in collaborazione con MIPAAF (Ministero per le Politiche Agricole Alimentarie e Forestali nell’ambito del FEAMP (Fondo europeo per la politica marittima, la pesca e l’acquacoltura) e Unioncamere Nazionale.

120 espositori, il 35% proveniente dall’estero, quasi 7000 mq di area espositiva nei padiglioni 4 e 5, oltre 30 conferenze in programma e più di un migliaio di pre-accreditati nei primi giorni di apertura delle registrazioni online: questi i numeri preliminari di un evento che in pochi anni si è affermato come punto di riferimento importante sul piano internazionale per le realtà professionali che lavorano nei comparti protagonisti, direttamente o indirettamente, ma anche come occasione accademica di approfondimento e dibattito tra esperti. A dimostrazione dell’interesse internazionale della manifestazione grazie alla collaborazione con ITA-ICE saranno presenti in visita operatori da paesi del Centro Est Europa e dell’area del Mediterraneo. E’ confermata anche la presenza del Director of Business Development del Sharjah Investment and Development Autority (Shurooq), l’agenzia che si occupa dei progetti di sviluppo e investimenti negli Emirati Arabi, alla ricerca di impianti di acquacoltura “chiavi in mano”.

AquaFarm, mostra-convegno internazionale dedicata all’acquacoltura, molluschicoltura e industria della pesca, è l’appuntamento annuale per gli operatori della filiera dell’acquacoltura e quest’anno sarà alla sua quinta edizione. Si tratta, infatti, di una manifestazione che in qualche modo è specchio del ruolo di primo piano che sta assumendo progressivamente l’acquacoltura a livello globale. È sufficiente pensare che oltre il 50% delle specie acquatiche destinato all’alimentazione umana, nonché 30 milioni di tonnellate di vegetali acquatici e di macro e microalghe, ha origine da allevamenti (dati FAO). Numeri estremamente rilevanti, soprattutto perché in continua crescita, che rendono necessarie delle riflessioni globali sulla sostenibilità ambientale di questi processi e sull’aumento della produzione di cibo con l’acquacoltura. Proprio per dare uno spazio da protagonista anche al settore della coltivazione delle alghe e microalghe, è nato il marchio AlgaeFarm che contraddistingue la nuova area evento dove si presenteranno le migliori realtà professionali dedicate alla filiera dell’alghicoltura: dalla ricerca scientifica ai produttori di apparecchiature, dai coltivatori a coloro che utilizzano le microalghe in diversi settori, tra cui nutraceutica, alimentazione, energia e industria.

AquaFarm promuove la diffusione del nuovo disciplinare di produzione “Acquacoltura sostenibile” attraverso il quale le imprese di acquacoltura possono ottenere la certificazione “acquacoltura sostenibile”, che garantisce la riconoscibilità delle produzioni sostenibili e di qualità.

La certificazione “acquacoltura sostenibile” rappresenta uno strumento che aggiunge valore ai prodotti di acquacoltura e sostiene la competitività delle imprese. Tre seminari nel programma di Aquafarm organizzati in collaborazione con Camera di Commercio di Pordenone e Udine e Unioncamere Nazionale approfondiranno queste tematiche.

Le potenzialità di mercato dei prodotti certificati, Mercoledì 25 maggio ore 12.00, Un nuovo strumento “non solo green” per la competitività delle imprese di Piscicoltura, Mercoledì 25 maggio ore 15:30, Un nuovo strumento “non solo green” per la competitività delle imprese di Molluschicoltura, Giovedì 26 maggio ore 12:00.

Anche NovelFarm, la mostra-convegno dedicata alle colture fuori suolo nata all’interno di AquaFarm e arrivata alla sua terza edizione, è un evento unico in Italia e in forte espansione: gli espositori sono cresciuti del +25% e così l’area occupata rispetto al 2020. Grazie alla verticalità della proposta espositiva e dei temi trattati dall’agenda congressuale focalizzati sulle colture soilless, l’evento presenta tutte le novità in ambito scientifico e tecnologico  finalizzate a perfezionare i metodi di coltura affinché rendano sempre di più e sempre meglio, mentendo alti livelli di qualità e allo stesso tempo stabilità nelle caratteristiche organolettiche e nutritive degli alimenti. Una vera e propria sfida per il futuro, che guarda anche alla necessità di accorciare le distanze fra luoghi di produzione e di consumo del cibo, in modo da ridurre l’impatto di tutto ciò che è trasporto, logistica, spreco. NovelFarm 2022 ospiterà il progetto TOTEM FARM: un’installazione in grado di portare lo spettatore nel futuro delle coltivazioni verticali; una vera e propria vertical farm, perfettamente funzionante, realizzata grazie alla collaborazione con Vertical Farm Italia. Con un ingombro in pianta di poco più di un metro quadrato, la struttura è in grado di produrre contemporaneamente più di 400 piante attraverso la tecnica idroponica, in un ambiente controllato, automatizzato e indipendente dalle condizioni esterne. La ditta Planet Farms, una delle più importanti a livello mondiale, fornirà dei vegetali freschi per gli showcooking direttamente dalle vertical farms presenti in fiera, per far toccare con mano la qualità dei prodotti.

A completamento della proposta espositiva, il programma di conferenze permetterà di affrontare tematiche di ampio respiro relative ai settori protagonisti della rassegna, sostenendo la ricerca e l’innovazione, anche attraverso la presentazione di case history, e strutturando gli interventi con contributi molto diversi, nazionali ed esteri, al fine di fornire la panoramica esaustiva e stimoli validi ad aprire nuove prospettive. Tra gli incontri con presenze istituzionali più importanti spiccano: il Convegno inaugurale – Next Gen Aquacolture in programma il 25 maggio ore 10.00 in Sala Del Pesce alla presenza dell’Assessore Regionale Stefano Zannier e i sottosegretari Vannia Gava e Marco Centinaio rispettivamente del Ministero dell’Ambiente e del MIPAAF e il convegno internazionale in programma il 26 maggio 2022 alle ore 9.30 in Sala Zuliani “Stato e prospettive del settore ittico nel mare Adriatico” organizzato dalla Regione FVG nell’ambito del progetto europeo ARGOS.

Accanto all’agenda tecnico scientifica le manifestazioni presentano anche altri eventi collaterali di carattere più divulgativo come gli show cooking in programma nell’arena del padiglione 4 in collaborazione con lo Chef Marco Valletta, volto noto di Casa Alice su canale 65 del digitale terrestre, insieme ai suoi allievi dell’Istituto IPSSAR G. Maffioli di Castelfranco Veneto. Nelle giornate di fiera i visitatori potranno assistere a 10 Master Class sul tema: “Per saperne di più sull’utilizzo dei pesci di acqua cultura nelle ricette dei giovani cuochi”. “Occasioni per valorizzare la qualità ed il gusto con semplicità”. Il 26 maggio sempre nell’arena Show cooking del pad. 4 si terrà la premiazione “Donne in Acquacoltura” dedicata a valorizzare l’impegno di importanti figure femminili nell’ambito dell’acquacoltura. Il riconoscimento verrà consegnato a: Mirella Fossaluzza, S.A.I.S. Ittica per la categoria aziende, Antonia Ricci, Direttrice Istituto Zooprofilattico delle Venezie, categoria ricerca, Eleonora Iacovoni, Dirigente Mipaaf – Direzione Pesca e Acquacoltura, categoria istituzioni. Un’altra premiazione si terrà sempre il 26 maggio, a chiusura della manifestazione, e riguarda il “Contest R&D Award” dedicato alle innovazioni nell’ambito dell’acquacoltura. Una commissione ha selezionato i migliori 3 progetti realizzati da ricercatori, gruppi di ricerca o start-up, che hanno presentato prototipi funzionalmente completi e pronti ad andare sul mercato. I vincitori con i loro progetti saranno presenti in fiera e riceveranno premi importanti in denaro.

AQUAFARM avrà un fuori salone intitolato “Aquafarm in Piazza”. In collaborazione con il MIPAAF e con il patrocinio dell’amministrazione comunale, dal 24 al 28 maggio in Piazza XX Settembre, nel cuore di Pordenone sarà realizzato uno spazio interattivo dedicato all’acquacoltura italiana di qualità che ospiterà ogni sera show cooking e assaggi per tutti. Al mattino invece spazio alle scuole grazie al programma “Acquacoltura Italiana – Next Generation” che prevede laboratori ludico-didattici alla scoperta del pesce Italiano di qualità.

Nel 2023 grandi novità arriveranno dalla Fiera di Pordenone per il settore delle colture fuori suolo e del vertical farming a dimostrazione dell’importanza di queste tematiche. La prima riguarda Novelfarm che avrà una collocazione temporale diversa da AquaFarm che l’ha tenuta a battesimo, prima come programma convegnistico, poi come manifestazione in co-location per 3 anni. La quarta edizione di NovelFarm a cui verrà aggregata anche l’ultima arrivata AlgaeFarm, si svolgerà nei giorni 23 e 24 marzo 2023 sempre a Pordenone. AquaFarm proseguirà invece il suo cammino storico con la collocazione al 15 e 16 febbraio 2023. Sempre nel 2023 ci sarà la nascita della prima associazione di categoria per le aziende del settore. Si chiama ANIFUS, Associazione Nazionale Imprese Fuori Suolo, e già dalla sua presentazione avvenuta alla Fiera di Pordenone qualche mese fa, ha trovato un’ottima accoglienza tra gli addetti ai lavori che finalmente vedono riconosciuto anche a livello di rappresentanza un settore che sta diventando sempre più strategico per il futuro dell’agricoltura.

AquaFarm e NovelFarm saranno aperte al pubblico mercoledì 25 e giovedì 26 maggio 2022, ai padiglioni 4 e 5 della Fiera di Pordenone (Ingresso Centrale). Venerdì 27 maggio Special Conference Day. Maggiori informazioni e registrazione per l’ingresso gratuito (riservato agli operatori professionali):

Condividi