Ue - Norvegia
Firmato patto commerciale



Dopo due anni di negoziazione, Unione Europea e Norvegia hanno raggiunto un accordo per il commercio bilaterale dei prodotti agroalimentari, permettendo agli esportatori europei di rafforzare la propria posizione su quello che oggi è il loro ottavo maggiore mercato di destinazione.
Il patto appena concluso assicura l’accesso esente da franchigia doganale per 36 linee tariffarie, comprese alcune tipologie di piante vive. Per quanto riguarda, nello specifico, prodotti quali i cereali e gli ortaggi, l’Ue e la Norvegia hanno stabilito reciproci contingenti tariffari. Nell’ultimo decennio l’export di prodotti agricoli europei in Norvegia è cresciuto in modo costante ed è duplicato in questo periodo, raggiungendo un valore pari a 2,5 miliardi: la bilancia commerciale è in favore dell’Unione.
Secondo il Commissario all’agricoltura, Phil Hogan, l’accordo faciliterà il commercio tra i due Paesi fornendo nuove opportunità di mercato ai produttori europei. L’Unione Europea è già il primo esportatore mondiale nel settore, con un totale di esportazioni che nel 2016 ha toccato i 130 miliardi di euro. "Accolgo con favore questo accordo- ha detto Hogan- che faciliterà il commercio tra UE e Norvegia. Esso fornirà maggiori opportunità di mercato per i nostri produttori UE e contribuirà a portare avanti il nostro successo nell'export. L'UE è il primo esportatore agroalimentare al mondo, con esportazioni per un valore di 130 miliardi di euro nel 2016".
Ora la bozza dell’accordo sarà ora sottoposto alla procedura prevista per la sua adozione e firma da parte del Consiglio, l'approvazione da parte del Parlamento europeo e infine l'entrata in vigore. Questo succederà una volta che entrambe le parti completeranno tutte le fasi previste.